Home / Cronaca / L’Espresso-La Stampa dà un calcio ai lavoratori: licenziamenti e trasferimenti a manetta

L’Espresso-La Stampa dà un calcio ai lavoratori: licenziamenti e trasferimenti a manetta

Signori, si cambia. Ma è un libera tutti nel significato più negativo. La denuncia arriva dall’assemblea dei lavoratori di Elemedia, il gruppo editoriale Gedi (L’Espresso-La Stampa): dall’arrivo del nuovo direttore artistico Albertino, all’interno dell’emittente radiofonica m20. è iniziata una riorganizzazione strisciante. Come rende noto l’Uilcom-Uil,  L’azienda ha comunicato direttamente alle lavoratrici ed ai lavoratori la volontà di trasferire attività e personale da Roma a Milano, oltre a procedere ad alcuni licenziamenti individuali. Il segretario territoriale Stefano Ricci dell’Uilcom-Uil, «è inaccettabile la condotta di Elemedia che, anziché convocare il sindacato per affrontare i problemi in chiave collettiva, ha ritenuto intervenire direttamente sui lavoratori».  In Italia – evidenzia il sindacalista – «stanno saltando tutti gli schemi di difesa sociale: assistiamo al paradosso che i licenziamenti vengono attivati non solo dalle aziende che dichiarano di essere in difficoltà economica, ma anche da quelle che, vedi i licenziamenti di Sky Italia, dichiarano di aver registrato il miglior tasso di crescita degli ultimi otto anni. L’atteggiamento assunto – prosegue Stefano Ricci – non si concilia affatto con la tanto sbandierata responsabilità sociale che viene citata continuamente dalle Media company. Ci aspettiamo – conclude – che l’azienda si impegni al massimo, per riuscire a  trovare una soluzione alternativa a questi inaccettabili licenziamenti e all’ennesima vertenza di delocalizzazione territoriale in Italia».

Fonte clicca qui

Check Also

Rom dal campo ad una villetta a Ciaculli. Esplode la protesta: residenti in furia

“È inutile che me lo chiediate perché non ve lo dirò mai, dove abbiamo ricollocato …

Lascia un commento