Home / Cronaca / MAFIA NIGERIANA, ARRESTATI 10 PROFUGHI: ACCUSATI DI STUPRO DI GRUPPO

MAFIA NIGERIANA, ARRESTATI 10 PROFUGHI: ACCUSATI DI STUPRO DI GRUPPO

La Polizia di Stato, in collaborazione con le polizie tedesca e francese, ha rintracciato e arrestato 10 latitanti nigeriani destinatari di un mandato di arresto europeo su richiesta del tribunale di Catania.

Sono accusati di associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo.

Gli arrestati sono ritenuti membri dell’organizzazione denominata anche “Norsemen della Nigeria”, facente parte di un più ampio sodalizio radicato in Nigeria e arrivata in Italia con i barconi.

Tutti gli arrestati facevano parte della cellula chiamata ‘Catacata M.P. (Italy Siciliy) – De Norsemen Kclub International’ attiva a Catania e provincia, con base operativa presso il C.A.R.A. di Mineo; il gruppo inoltre imponeva la propria egemonia sul territorio, opponendosi e scontrandosi con gruppi cultisti rivali al fine di assumere e conservare il predominio nell’ambito delle comunità straniere presenti all’interno di quel centro di accoglienza, creando un forte assoggettamento omertoso.

Gli arresti sono sempre parte di questa inchiesta guidata da Zuccaro:

“Grazie agli investigatori e alle forze dell’ordine, nessuna tolleranza per mafiosi e delinquenti” dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini. I latitanti nigeriani “erano ricercati con l’accusa di associazione mafiosa, violenza sessuale, traffico di droga. Operavano a Catania e, secondo le accuse, avevano la base operativa nel Cara di Mineo che ora stiamo progressivamente svuotando”.

Sì, ma è inutile svuotare un posto per riempirne altri: sono gli aerei a dovere essere riempiti. E in uscita, non in entrata.

Fonte Clicca QUI!

Check Also

Rom dal campo ad una villetta a Ciaculli. Esplode la protesta: residenti in furia

“È inutile che me lo chiediate perché non ve lo dirò mai, dove abbiamo ricollocato …

Lascia un commento